Tre letture speciali per un'estate indimenticabile!

Lasciati trasportare dall'emozione con "Un amore così grande" di Benedetta Sara Galetti, una storia d'amore che conquisterà anche chi non crede più che l'anima gemella possa esistere.

Cammina accanto ad Antoine e"Vento" alla ricerca della speranza in un paese dilaniato dalla violenza.

Indaga insieme al commissario Malfatti sul caso della "Bambina nel bosco", un giallo tutto ticinese.

Acquista i tre libri al prezzo speciale di CHF 49.00 invece di CHF 60.00!

Sabato 29 giugno alle ore 18.00 le streghe saranno protagoniste di una serata alla Locanda del Dazio Grande. Accanto a Gerry Mottis e la sua Terra bruciata Tiziana Mona leggerà storie stregate tratte dal quarto volume del Meraviglioso, Leggende, fiabe e favole ticinesi.

 

INAUGURAZIONE

Sabato 13 aprile, ore 16.00, Casa Respini-Moretti
Museo di Valmaggia

della mostra e del catalogo

L'incontro tra due mondi
Robert e Evelyne Gallay in Valmaggia

A cura di Alice Jacot-Descombes

SEGUE UN APERITIVO OFFERTO,
ALLIETATO DALLA MUSICA
DEL DUO GYRUMENTHA:
PAOLO TOMAMICHEL
E SANDRA EBERLE


Interverranno:
Elio Genazzi, presidente
Alain Gallay, donatore del Fondo Gallay
Alice Jacot-Descombes, curatrice

Scarica la locandina

INVITO ALLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO

Un paese in una valle che non c’è
di Aurelio Scerpella - prefazione di Ottavio Lurati


Venerdì 24 maggio 2019 - ore 18.30
Aula magna della Scuola media di Camignolo, via Rogina 53

Interverranno
Anna Celio Cattaneo, SINDACO DI MONTECENERI
Aurelio Scerpella, AUTORE
Ottavio Lurati, PROF. EMERITO UNIVERSITÀ DI BASILEA
Modera Claudio Bonomi, PRESIDENTE COMMISSIONE CULTURALE MONTECENERI

* * *
Seguirà un rinfresco

Nel libro dedicato ai miti svizzeri pubblicato lo scorso anno Thomas Maissen ne elenca 15, da Guglielmo Tell al ridotto nazionale. Non parla però di un personaggio che ha contribuito quanto se non più di San Nicolao della Flüe alla costruzione della Svizzera, quella moderna perlomeno.

Nato nel 1819, erede di una grande famiglia zurighese caduta in rovina ma risollevata dal padre, Alfred Escher è l’uomo del momento. Brillante negli studi, entra giovane in politica e nel mondo degli affari. Credito Svizzero, Swiss Life e Swiss Re, Politecnico Federale di Zurigo, Ferrovia del Nord-Est, traforo del Gottardo, sono solo alcune delle realtà che non avrebbero visto la luce senza la tenacia e la lungimiranza di Alfred Escher. Ma, come diceva qualcuno, da un grande potere deriva una grande responsabilità, e in questo caso anche molti nemici. Tanti furono infatti gli oppositori che cercarono di fermarne l’ascesa. Ebbe contro anche la sua stessa salute, che lo mise costantemente in difficoltà.

Il fato stesso gli fu avverso, costringendolo a sopportare forse il peggior dramma che possa colpire un uomo: il suicidio dell’amata figlia Lydia. Ma questa è un’altra storia, e l’ha raccontata qualcun altro.

https://www.editore.ch/shopvm/i-cristalli/alfred-escher-detail.html

Pagina 1 di 5