L'uomo e la natura. Vol. 2: La pietra

17,70 CHF
You save:
41,30 CHF
SKU: 31
Angelo Valsecchi
Anno
1996
ISBN
88-86315-58-9
 Torna a: Folclore e Etnografia

QUARTA EDIZIONE

Presentazione di Marco Borradori.


Formato 22x27, 208 pp. con 180 illustrazioni a colori

Secondo alcuni notevoli studiosi i primi abitatori delle nostre terre si sarebbero spostati soprattutto lungo le linee di cresta e avrebbero situato i loro insediamenti sulle alture. I fondivalle e le zone lacuali, sarebbero stati, nei tempi remoti, inospitati, insicuri e di difficile controllo. Dall'alto gli antichi abitatori avrebbero meglio percepito e dominato la forma generale del territorio. Inoltre avrebbero acquisito, vivendoci, una conoscenza fortemente ravvicinata delle sue componenti materiali: rocce, pietre, terre, acque, vegetazione, sporgenze, cavità, cime e recessi.
Si può fare l'ipotesi che su questa conoscenza intima ed empirica, cresciuta nei millenni e nei secoli, senza ausilio né di scrittura né di disegno, si fondino le stupefacenti forme di appropriazione, di trasformazione del territorio e di costruzione di manufatti che appartengono quasi senza soluzione di continuità, sia ad epoche protostoriche che a momenti più vicini a noi, dal Basso Medioevo su su fin quasi dentro l'800. (...)

Il libro di Angelo Valsecchi ne rende ampiamente conto, con i suoi cinque capitoli dedicati al paesaggio, alle rocce eruttive, sedimentarie e metamorfiche, nonché alle abitazioni rupestri. Immagini bellissime, disegni autografi di fiori e di manufatti, commenti didattici di notevole competenza e chiarezza, ne fanno uno strumento molto utile per tutti coloro che desiderano conoscere in modo non superficiale il nostro territoriio, sia viaggiando tra i libri e carte delle propria biblioteca che percorrendo a piedi; forma, quest'ultima, che batte naturalmente tutte le altre.
E l'autore lo dimostra.

Tita Carloni