Zurigo Lugano Milano

12,00 CHF
You save:
8,00 CHF
SKU: 270
Federica Rossi - Rico Maggi
ISBN
978-88-8281-451-9
Anno
2016
 Torna a: Economia e Società

Studio sull'economia ticinese dopo ALPTRANSIT

In coedizione con Istituto Ricerche Economiche (IRE)
Università della Svizzera italiana

Il 1° giugno 2016 la Svizzera ha festeggiato l’apertura della galleria ferroviaria di base del San Gottardo che, insieme a quella del Monte Ceneri (la cui apertura è prevista per il 2020) e a quella del Lötschberg (inaugurata nel 2007), costituisce l’ambizioso progetto AlpTransit. Questa nuova infrastruttura ferroviaria migliorerà l’accessibilità delle regioni coinvolte, in particolare per il Canton Ticino recarsi a nord delle Alpi diventerà molto meno gravoso.
Il presente lavoro vuole essere un contributo allo studio dei possibili impatti che AlpTransit avrà sul Canton Ticino, chiedendosi, in particolare, se e in quale modo il cambiamento nell’accessibilità dovuto alla costruzione di questa infrastruttura influenzerà la struttura economica cantonale. La posizione geografica del Ticino pone infatti il cantone a metà tra due importanti poli economici: quello di Milano a sud e quello di Zurigo a nord.
Dopo aver esaminato e caratterizzato la struttura economica di queste tre aree, lo studio si focalizza sul Ticino come location imprenditoriale e sulle relazioni di business delle imprese locali. Infine, viene proposto un breve contributo al dibattito sulle politiche strategiche necessarie per il futuro del Canton Ticino, in quanto si ritiene che l’arrivo di AlpTransit, da solo, non porterà benefici consistenti e sistematici all’intera economia ticinese se non sarà affiancato da alcune politiche di promozione economica.

Da: Azione, 16 gennaio 2017.